La classifica PPAI dei gadget promozionali più venduti nel mondo

Scritto da Simona

Da 25 anni aiuto le persone a scegliere il gadget personalizzato efficace. Sul sito www.tuologo.com rispondo a domande e problemi quali la scelta del gadget in base alle tempistiche dell’evento, all’originalità, al budget, al logo.

La Classifica PPAI Dei Gadget Promozionali
più Venduti Nel Mondo (2020)

Uno studio recente della PPAI, vale a dire la Promotional Products Association International, ha cercato di stilare una classifica degli oggetti promozionali e gadget aziendali più efficaci e popolari fra i clienti di un buon numero di aziende americane.
Confrontando una serie di risultati e stilando statistiche, il PPAI ha evidenziato almeno cinque categorie di articoli che, anno dopo anno, restano ancorati alle prime posizioni di questa particolare classifica, incontrando sempre il favore di chi li riceve.
Siamo stati felici di riscontrare che la ricerca oltreoceano conferma il trend che abbiamo riscontrato sul nostro sito.

Vediamo quali sono le 5 categorie di gadget .

1° POSTO: Abbigliamento e Tshirt personalizzate

Con T-shirt personalizzate, polo, felpe, cappellini, camicie, giacche a vento e abbigliamento sportivo, la sezione abbigliamento promozionale è in prima posizione con il 29% delle vendite di gadget personalizzabili e promozionali*.
Grazie alla varietà di fogge e colori, alla qualità dei materiali e all’utilità in sé, il settore dell’abbigliamento continua ad essere scelto per varie ragioni: è l’ideale per fiere ed eventi o per creare l’uniforme del personale di un’azienda, che magari si occupa di ristorazione o turismo.
Inoltre i capi di abbigliamento sono oggetti promozionali sempre graditi per chi li riceve o li acquista e in alcuni casi vengono anche utilizzati in maniera strategica per unire e motivare il personale di un’azienda.

infografica dati del mercato degli articoli promozionali
https://static.ppai.org/public/Documents/ppai201920GITBuyerInfographic.pdf

Il 72% ritiene che la qualità del gadget personalizzato influenzi la reputazione del brand.
Per questo motivo presta attenzione al messaggio che desideri trasmettere.
E’ comprensibile che, nel caso tu debba regalare su larga scala una maglietta stampata ai tuoi clienti, il budget contenuto sia quasi d’obbligo. Ecco tre consigli

  • evita la stampa a più colori che inciderebbe sul costo, scegli una maglietta colorata e stampa il tuo logo in negativo (bianco)
  • scegli un modello dal brand noto per un maggiore impatto come Fruit of the Loom nella versione uomo e donna
    https://www.tuologo.com/prodotto/tshirt-uomo-chiltern/
  • anche se ti può sembrare che il tuo tipo di attività sia indirizzata a un target adulto, realizza anche una parte in taglia bambino. Quando siamo in fiera o a un evento, siamo sempre felici di portare a casa un regalo per la famiglia. Inoltre, è simpatico abbinare un messaggio originale su una tshirt o un body da neonato!

Ecco la t-shirt personalizzata al primo posto nella classifica Tuo Logo CC1428

2° POSTO: Salute e Bellezza

Questi articoli promozionali sono molto amati e non dovrebbero essere utilizzati solo da attività del settore, come un centro estetico, un salone acconciature o una palestra. Infatti occupano un buon 17% delle vendite del settore.
Fermati un attimo a pensare: se ricevi una trousse in regalo come la puoi utilizzare?
La puoi infilare in borsetta o in valigia, ma anche nella borsa della palestra; puoi inserirci cavi vari (smartphone, powerbank, auricolari) o i medicinali che porti con te; può diventare un portapenne oltre che un portatrucchi.
Ecco perché molte aziende tecnologiche regalano una trousse!
Puoi scegliere oltre ai tessuti standard anche materiali ecologici e riciclati al 100%, con un occhio alle forme nuove ed originali.
Ecco il gadget personalizzato più venduto di questa categoria nella classifica Tuo Logo RE2326

3° POSTO: Tecnologia

Come dicevamo al punto 2, anche in questo caso il regalo aziendale tecnologico non deve essere limitato a ditte informatiche. Se con l’iscrizione in palestra apprezzerò gli auricolari wireless per correre sul tapis roulant, allo stesso modo potrò riceverli al corso di lingue per ascoltare filmati in lingua originale.
Il settore tecnologia ha una fetta di mercato del 14% ed è sempre ricco di novità tra i gadget personalizzati: dalle casse speaker di ultima tendenza agli ultimi accessori trendy e originali per lo smartphone.
Le chiavette usb personalizzate rappresentano un settore a sé perché sono diventate un articolo imprescindibile dalla collezione di gadget standard di un marchio. Come la penna, la matita, la tazza, il blocco, la pennetta usb è un articolo quasi di “cancelleria”. I costi per realizzarle si sono abbassati notevolmente grazie anche al nuovo compenso SIAE, più contenuto a partire da agosto 2020.
Ecco la più venduta nella classifica Tuo Logo: MO1001.

4° POSTO: Tazze e Borracce

Anche questi articoli si prestano perfettamente alla personalizzazione e alla promozione di un brand.
Anno dopo anno sono sempre di più le aziende che puntano su tazze e borracce o bottiglie, ribadendo il loro ruolo primario nel settore con il 9% delle vendite totali.
La mug o tazza classica per anni ha dominato le richieste, ma dallo scorso anno le bottiglie riutilizzabili per evitare l‘abuso di quelle in PET hanno scalato la classifica dei gadget personalizzati più richiesti, con centinaia di modelli di borracce in materiali, forme e colori svariati.
L’81% del pubblico ha dichiarato di conservare per oltre 1 anno il gadget personalizzato, consentendo così al logo di essere visto più volte e fissarsi maggiormente nella percezione del cliente.**  Sicuramente gli articoli di questa categoria sono conservati a lungo, a casa e in ufficio.
In questo video puoi vedere come il gadget ti aiuti a promuovere la tua attività.

5° POSTO: Borse e Accessori viaggio

Se questo 2020 ha limitato notevolmente la nostra libertà di spostamento e il raggio dei nostri viaggi, ha arricchito di nuovi articoli nonostante tutto questa categoria che deteneva già un più che dignitoso 7% delle vendite totali in precedenza.
Oltre ai set viaggio, ai portabiglietti aerei ed etichette bagaglio, alle borse sportive e spiaggia, possiamo inserire tra questi gadget personalizzati anche gli articoli di sicurezza covid 19.
In questa particolare annata del 2020, utilizziamo gli articoli che ci aiutano a disinfettarci appropriatamente le mani, un’ottima abitudine da conservare una volta superata l’emergenza covid 19. Si stanno differenziando sempre di più e se ne trovano di tutti i tipi: in dosi monouso, in flaconi di misure diverse, in kit con mascherina.
Il tuo cliente ti adorerà quando trovandosi in giro e sentendosi non sicuro, avrà a disposizione il tuo igienizzante monouso nel portafoglio o il portachiavi per evitare il contatto con i tasti dell’ascensore, del bancomat o le maniglie.
Qui ti segnalo non il più venduto ma il più richiesto nell’ultimo mese AT1001

Eccoci alla fine di questa “premiazione” speciale, spero che ti abbia dato qualche suggerimento interessante per promuovere il tuo logo, scegliendo l’articolo promozionale giusto, quello che non passa mai di moda.
A presto.

*Fonti:
*2019 Consumer Study, PPAI Research
**2017 Consumer Study, PPAI Research

Ti potrebbe anche interessare…

10 incentivi emotivi per ottenere pubblicità gratuita dal passaparola

10 incentivi emotivi per ottenere pubblicità gratuita dal passaparola

Non è una novità dei giorni nostri l’uso e la validità del passaparola per raggiungere i propri obiettivi aziendali: incremento vendite, allargamento della community, ecc. Tradizionalmente il passaparola veniva diffuso “a voce” da una persona all’altra sulla base di una raccomandazione e di una relazione personale basata sulla fiducia. Ora, nel nostro mondo iperconnesso a livello globale, si aprono un ventaglio di possibilità creative ed efficaci per ottenere visibilità e rafforzare il nostro brand.

Incentivi economici per ottenere pubblicità gratuita dal passaparola

Incentivi economici per ottenere pubblicità gratuita dal passaparola

Per un’azienda, vale la pena di investire tempo e denaro nella pianificazione di una strategia di passaparola che, anche attraverso l’attribuzione di incentivi ai clienti, riesca a creare una pubblicità positiva intorno al brand e generare risultati?
Per moltissime aziende a livello globale, oggi la risposta è Sì.
L’efficacia di tali strategie è sempre garantita?
I risultati possono essere sicuramente notevoli – moltissime ricerche nell’ultimo decennio lo provano – se evitiamo di commettere alcuni tra gli errori più comuni.
Il marketing del passaparola è, tra l’altro, relativamente meno costoso di altre forme pubblicitarie sebbene sia necessario considerare sempre un investimento in termini di tempo ed economico (acquisto software, servizi e premi).

Ecco perché il passaparola per molte aziende non funziona

Ecco perché il passaparola per molte aziende non funziona

Diverse ricerche realizzate negli ultimi anni, confermano che quasi la metà delle aziende a livello globale fa abitualmente affidamento su strategie di passaparola, per aumentare le vendite o generare lead. Un colosso mondiale come Starbucks ha perfino scelto di non investire in forme di pubblicità tradizionale puntando sulla creazione (perlopiù sui social) di quel “senso di comunità” che ha reso sempre più attivi i suoi supporter. Negli ultimi decenni sono stati condotti moltissimi studi sul marketing del passaparola.