Gestione del personale in azienda: risveglia il senso di appartenenza con i regali personalizzabili

Scritto da Simona

Da 25 anni aiuto le persone a scegliere il gadget personalizzato efficace. Sul sito www.tuologo.com rispondo a domande e problemi quali la scelta del gadget in base alle tempistiche dell’evento, all’originalità, al budget, al logo.

Continuiamo la consueta rubrica settimanale che ha come argomento i diversi ed efficaci modi di portare un valore aggiunto in azienda utilizzando i gadget da personalizzare. Abbiamo già visto che un regalo, oltre ad essere gradito, può andare al di là del suo senso più immediato, cioè quello di omaggio, e diventare un oggetto con molti significati che possono contribuire al perseguimento degli scopi aziendali.

E’ noto a chiunque che un’azienda è una realtà viva e strutturata, sia che abbia pochi dipendenti sia che richieda un’organizzazione più complessa e multilivello. Risulta ovvio che la gestione del personale è molto più semplice quando le risorse siano in numero basso, rispetto ad una gestione strutturata dove ci siano casa madre e filiali, magari anche in differenti paesi europei. In tutti i casi, c’è un fattore fondamentale che contribuisce al buon funzionamento e alla soddisfazione del cliente interno ed esterno: il senso di appartenenza. L’equazione è facile: più un lavoratore, qualunque ruolo occupi, si sente integrato e appartenente ad un’azienda, più è favorito un buon clima lavorativo e più l’azienda è produttiva ed identificata nel suo brand.

Si tratta, dunque, di una ragione assolutamente primaria. Vero è che si viene scelti per diventare elementi di un gruppo, ma è importante anche che chi viene inserito in un team, sia in formazione che già esistente, si senta parte della realtà e identifichi i suoi obiettivi ed i suoi comportamenti con essa. Importantissima è la figura del leader e delle dinamiche che si creano con il tempo all’interno del gruppo stesso. Ogni risorsa deve sentirsi valorizzata per ciò che è e per il contributo che è in grado di portare, sia dal punto di vista prettamente lavorativo che su quello della relazione personale.

Uno dei modi per risvegliare il senso di appartenenza, e quindi dare valore alla singola persona in quanto parte di una realtà lavorativa, è comunicare stima, rispetto, cura. Cosa c’è di meglio di un regalo su misura? Nient’altro esprime tanta considerazione in maniera così efficace, perché chi lo riceve si sente davvero compreso per ciò che è e per il contributo che sta portando. Un regalo uguale a tutti gli altri non comunica altro che la stessa banalità con cui è stato scelto. Un omaggio personalizzabile fa la differenza di valore.

Tuo logo è la realtà del web che ti aiuta a scegliere un regalo adatto ad ogni occasione, grazie al suo ampio catalogo, e ti aiuta a personalizzarlo con professionalità e serietà. Puoi fidarti dei professionisti di Tuo logo!

Ti potrebbe anche interessare…

10 incentivi emotivi per ottenere pubblicità gratuita dal passaparola

10 incentivi emotivi per ottenere pubblicità gratuita dal passaparola

Non è una novità dei giorni nostri l’uso e la validità del passaparola per raggiungere i propri obiettivi aziendali: incremento vendite, allargamento della community, ecc. Tradizionalmente il passaparola veniva diffuso “a voce” da una persona all’altra sulla base di una raccomandazione e di una relazione personale basata sulla fiducia. Ora, nel nostro mondo iperconnesso a livello globale, si aprono un ventaglio di possibilità creative ed efficaci per ottenere visibilità e rafforzare il nostro brand.

Incentivi economici per ottenere pubblicità gratuita dal passaparola

Incentivi economici per ottenere pubblicità gratuita dal passaparola

Per un’azienda, vale la pena di investire tempo e denaro nella pianificazione di una strategia di passaparola che, anche attraverso l’attribuzione di incentivi ai clienti, riesca a creare una pubblicità positiva intorno al brand e generare risultati?
Per moltissime aziende a livello globale, oggi la risposta è Sì.
L’efficacia di tali strategie è sempre garantita?
I risultati possono essere sicuramente notevoli – moltissime ricerche nell’ultimo decennio lo provano – se evitiamo di commettere alcuni tra gli errori più comuni.
Il marketing del passaparola è, tra l’altro, relativamente meno costoso di altre forme pubblicitarie sebbene sia necessario considerare sempre un investimento in termini di tempo ed economico (acquisto software, servizi e premi).

Ecco perché il passaparola per molte aziende non funziona

Ecco perché il passaparola per molte aziende non funziona

Diverse ricerche realizzate negli ultimi anni, confermano che quasi la metà delle aziende a livello globale fa abitualmente affidamento su strategie di passaparola, per aumentare le vendite o generare lead. Un colosso mondiale come Starbucks ha perfino scelto di non investire in forme di pubblicità tradizionale puntando sulla creazione (perlopiù sui social) di quel “senso di comunità” che ha reso sempre più attivi i suoi supporter. Negli ultimi decenni sono stati condotti moltissimi studi sul marketing del passaparola.