Gadget personalizzabili e articoli aziendali: grandi vantaggi in piccoli oggetti

Scritto da Simona

Da 25 anni aiuto le persone a scegliere il gadget personalizzato efficace. Sul sito www.tuologo.com rispondo a domande e problemi quali la scelta del gadget in base alle tempistiche dell’evento, all’originalità, al budget, al logo.

I gadget e gli articoli personalizzabili sono oggetti di uso comune che si rivelano utili in decine di occasioni diverse. Su questo blog abbiamo avuto modo di parlarne in svariate situazioni e abbiamo visto che un semplice oggetto può essere utilizzato nei contesti più diversi con gli esiti più disparati. Vediamo insieme quali sono i vantaggi che possono apportare dei semplici articoli aziendali all’immagine di un brand.

Sponsor. Un’azienda viene scelta o si propone come sponsor ufficiale di un evento che può darle visibilità e di conseguenza fare della buona pubblicità. Per prepararsi adeguatamente si scelgono diversi articoli aziendali personalizzati per la giornata. Magliette, shoppers, cinturini, portabadge con il logo aziendale vengono distribuiti in maniera gratuita ai partecipanti che potranno legare il nome del brand a quello dell’evento e ricordarsi con più facilità il suo nome.

Fiere di settore. Quando un’azienda partecipa ad una fiera è perché desidera creare nuovi contatti, ampliare il proprio giro d’affari e farsi ricordare. Oltre agli espedienti fantasiosi e ai classici biglietti da visita può essere una buona idea regalare un gadget personalizzato con il nome dell’azienda a tutti coloro che si avvicinano con interesse al vostro stand. Prestando un po’ di attenzione al design, all’utilità e alla qualità dell’articolo in omaggio si può ottenere un ottimo ritorno di immagine che può trasformare un contatto da “tiepidino” a “bollente”, pronto per essere ricontattato non appena termina “la magia” della fiera.

Regali ai clienti. Scegliere un articolo che rappresenti la filosofia dell’azienda e regalarlo ai clienti più affezionati nelle occasioni importanti può essere un modo delicato e apprezzato per ringraziare la fedeltà dimostrata e rafforzare il rapporto di fiducia fra azienda e cliente negli anni. Lo stesso gadget personalizzato può poi essere proposto ai nuovi contatti. Ad esempio lo si può includere in un’offerta speciale o può essere regalato se l’utente compie una qualche azione sul vostro sito web (iscrizione alla newsletter, richiesta di informazioni, preventivo per un servizio o un acquisto). Un’offerta ben studiata e l’inclusione di un qualcosa di gratuito è sempre un’ottima leva psicologica per trasformare contatti interessanti in clienti effettivi.

Ringraziare i propri collaboratori. I pacchi di natale e le dimostrazioni di apprezzamento sono sempre ben accetti da dipendenti e collaboratori. Un oggetto personalizzabile, scelto con cura, con un significato particolare può comunicare la propria gratitudine in maniera tangibile e rappresentare un collante di notevole forza per l’unione aziendale.

Stringere nuovi rapporti di affari. Per gli stessi motivi elencati fino ad ora può essere utile e vantaggioso stipulare un nuovo contratto accompagnandolo con un articolo scelto in base alle caratteristiche del vostro interlocutore. Il vostro logo su un oggetto di design, bello da vedere e apprezzabile dal punto di vista pratico avrà un fascino maggiore rispetto ad un semplice biglietto da visita e vi permetterà di costruire fin da subito il rapporto di affari su un livello più confidenziale.

Come vedete un gadget personalizzabile può rendersi utile in tutti gli aspetti vitali di un’azienda: serve per promuovere il proprio brand, per rafforzare i rapporti con i clienti, per promuovere l’unità aziendale e persino per aumentare il volume di affari. Tuttavia anche nella vita privata i piccoli oggetti definiti gadget possono essere delle ottime soluzioni regalo. Grazie alla loro caratteristiche di personalizzazione è possibile regalare oggetti unici nel loro genere alle persone altrettanto uniche della vostra vita, strizzando l’occhio all’originalità e alla qualità. Rivalutate la parola gadget e date un’occhiata al nostro catalogo: vi ricrederete perché dietro a questa parola tanto sfruttata si nasconde una miriade di oggetti simpatici, utili, originali e di classe.

Ti potrebbe anche interessare…

10 incentivi emotivi per ottenere pubblicità gratuita dal passaparola

10 incentivi emotivi per ottenere pubblicità gratuita dal passaparola

Non è una novità dei giorni nostri l’uso e la validità del passaparola per raggiungere i propri obiettivi aziendali: incremento vendite, allargamento della community, ecc. Tradizionalmente il passaparola veniva diffuso “a voce” da una persona all’altra sulla base di una raccomandazione e di una relazione personale basata sulla fiducia. Ora, nel nostro mondo iperconnesso a livello globale, si aprono un ventaglio di possibilità creative ed efficaci per ottenere visibilità e rafforzare il nostro brand.

Incentivi economici per ottenere pubblicità gratuita dal passaparola

Incentivi economici per ottenere pubblicità gratuita dal passaparola

Per un’azienda, vale la pena di investire tempo e denaro nella pianificazione di una strategia di passaparola che, anche attraverso l’attribuzione di incentivi ai clienti, riesca a creare una pubblicità positiva intorno al brand e generare risultati?
Per moltissime aziende a livello globale, oggi la risposta è Sì.
L’efficacia di tali strategie è sempre garantita?
I risultati possono essere sicuramente notevoli – moltissime ricerche nell’ultimo decennio lo provano – se evitiamo di commettere alcuni tra gli errori più comuni.
Il marketing del passaparola è, tra l’altro, relativamente meno costoso di altre forme pubblicitarie sebbene sia necessario considerare sempre un investimento in termini di tempo ed economico (acquisto software, servizi e premi).

Ecco perché il passaparola per molte aziende non funziona

Ecco perché il passaparola per molte aziende non funziona

Diverse ricerche realizzate negli ultimi anni, confermano che quasi la metà delle aziende a livello globale fa abitualmente affidamento su strategie di passaparola, per aumentare le vendite o generare lead. Un colosso mondiale come Starbucks ha perfino scelto di non investire in forme di pubblicità tradizionale puntando sulla creazione (perlopiù sui social) di quel “senso di comunità” che ha reso sempre più attivi i suoi supporter. Negli ultimi decenni sono stati condotti moltissimi studi sul marketing del passaparola.